Lunedì alle 11 conferenza stampa di presentazione della campagna crowdfunding per ampliare il Museo

161219_start

TRINITAPOLI – “#Mostriamoliatutti”. È questo l’hashtag scelto per la campagna di crowdfunding finalizzata all’ampliamento del Museo Archeologico di Trinitapoli. Alle 11 di lunedì 19 dicembre nei locali di Via Marconi 26, che ospitano i reperti degli Ipogei, conferenza stampa in concomitanza con lo “start” della raccolta fondi sulla piattaforma Derev.

A presentare l’iniziativa: il sindaco, Francesco di Feo; la direttrice scientifica del Mat, della Soprintendenza Archeologica della Puglia, Anna Maria Tunzi; l’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Giustino Tedesco (ispiratore della raccolta); l’assessore alla Cultura, Marta Patruno; la coordinatrice del crowdfunding, Marcella Loporchio e la presidente dell’associazione culturale Tautor che gestisce il Museo, Elisabetta Tomaiuolo.

Nell’occasione sarà presentato alla stampa ed ai convenuti il progetto di ristrutturazione ed adeguamento del primo piano del Museo degli Ipogei. Dopo l’apertura, a febbraio 2015, del piano terra, ora Trinitapoli si spinge oltre: nella sezione già aperta al pubblico sono ospitati i reperti della prima fase di utilizzo degli Ipogei, quelli relativi all’invocazione alla dea della fertilità. L’ampliamento consentirà l’esposizione di una serie di ritrovamenti legati alla fase funeraria. Una storia, quella del santuario di Trinitapoli, che parte nell’Età del Bronzo e prosegue per circa 800 anni, rappresentando in ciò un unicum in Europa.

Dalle 11 di lunedì 19 dicembre, dunque, sarà possibile contribuire all’apertura del primo piano del Mat, donando direttamente sulla piattaforma Derev, attraverso lo strumento del crowdfunding. Qui saranno raccolti tutti i contributi economici, donazioni, che serviranno alla realizzazione del progetto di ampliamento della struttura museale.

Follow me!